Come perdere soldi con il trading

Fare operazioni in profitto è semplice, il problema sono le perdite.

Tutti si concentrano sul fare soldi, nel cercare il sistema di trading miracoloso, il pattern d’ingresso perfetto o nel trovare la tecnica miracolosa che cambia la vita.
In pochi capiscono che per fare soldi a mercato serve un modello di trading complesso e che, questo modello di trading, deve essere creato nel tempo.
Nonostante ho iniziato a fare trading a 15, mi ci sono voluti quasi 8 anni per sviluppare in modo completo il mio modello di trading principale. Tu da quanto lavori sul tuo “sistema” ?

Capire prima di tutto come non si fa trading è fondamentale. A molte persone, per guadagnare, basterebbe non fare “cavolate”. Prima ancora di sapere come operare, devi avere ben chiaro cosa non fare: quali sono le cavolate da non fare, come non operare, cosa non fare. PER SAPERE COSA E’ GIUSTO DEVI PRIMA AVER BEN CHIARO COSA E’ SBAGLIATO.

Ho diviso in 3 categorie gli errori principali che non permettono di guadagnare dal trading: “Errori da principiante” , “Errori logici” ed “Errori tecnici”

Errori da principiante

– Non avere controllo sulle perdite
– Operare con rischi superiori al 2-3% del capitale
– Non distinguere pair e cross, e valute con sovranità monetaria e con cessione di sovranità monetaria
– Usare expert advisor e black box
– Non avere obiettivi di guadagno ed attenercisi
– Non sapere quanto rende di media il proprio modello
– Operare sempre
– Non avere idea, in caso di stoploss, di come evolve l’analisi

Errori logici

– Non sviluppare abbastanza i propri modelli
– Avere un sistema statico
– Nessuna analisi della liquidità
– Non essere sicuri che il modello regga ogni tipo di fase di mercato

Errori tecnici

– Utilizzare lo stesso modello/strategia su tutti i tassi di cambio
– Utilizzare indicatori classici e male
– Cercare ricorrenze orarie
– Utilizzare pattern di candele e/o giochini di analisi tecnica
– Non avere un sistema di autovalutazione dei trade
– Utilizzare modelli banali
– Fare scalping o solo operazioni con TP alti
– Utilizzare sempre lo stesso rischio
– Operare con timeframe bassi
– Non avere un’analisi multi-timeframe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *